giovedì, maggio 30, 2002

linda! fabio!
nonostante io sia stato presente con fabio a musicanellevalli, non sono riuscito a conoscervi personalmente, scusatemi! spero che ci potrà essere una occasione molto prossima...

mercoledì, maggio 29, 2002

resoconti sulle nostre facce?
a parte gli scherzi, mi è sembrato di essere con persone che conosco da molto tempo, tutto sommato!
bene il festival, ma due pollici verso: il campeggio, senza alberi! secondo, quand'è che si comincerà a fare la raccolta differenziata dei rifiuti (vetro/plastica)??
ai festival tedeschi risolvono così la questione: se tu rendi il bicchiere di plastica, anche rotto, ti danno qualche soldo (si trattava di 30 pfennig, circa trecento lire); diventa addiruttura una fonte di guadagno se ci si mette d'impegno, e non si vede un bicchiere di plastica che sia uno per terra.
Peccato che il tempo sia stato inclemente con i campeggiatori tanto da farli fuggire senza salutare, speriamo in meglio per l'anno prossimo, magari con un furgone così il problema acquazzoni potrà venire dribblato!

Prima di consumare definitivamente l'invitation volevo fare una richiesta riguardo al fatto che vengo continuamente cancellata. L'editor del blog ha ipotizzato che la causa di ciò potrebbe essere una persona alla quale non sono simpatica. Mi sembra abbastanza assurdo e remoto, ma se proprio così fosse volevo dirti di uscire e dire quello che hai da dire...

sabato, maggio 25, 2002

i mini scriventi del blogger saranno praticamente tutti la musica nelle valli festival, questo weekend a san mrtino spino di mirandola (mo), così ci si vede in faccia.
al rientro resoconti...

venerdì, maggio 24, 2002

data la mia presunta metereopatia, la pioggia mi rinchiude in uno stato di apatia totale. arrivo al punto di non voler uscire di casa. ed a questo punto mi sfugge se sia un bene o un male. sicuramente interiorizzo, rifletto di +, ma sento anche una sofferenza in +.
purtroppo ho vissuto a distanza la storia del liquido rosso e mi ha sconvolto.
mi sono astenuto un po, ho lavorato tanto (ogni tanto iesco a postare sul mio blog...fate un salto se vi va), ed ho speso del tempo a cercare di far capire che NON sono preso male nonostante tutto quello che dico/scrivo! che arduo compito.
sempre alla ricerca di qualche ricordo d'infanzia, e di qualche discorso interessante.
ps: x chi conosce, c'è una piacevole new entry a fine tunnel

mercoledì, maggio 22, 2002

la caduta della pioggia.
è piacevole da vedersi, ma devastante, quanto naturale: pulisce perchè è acqua.
ho visto tanta acqua in questo periodo e quando non c'era la necessitavo. 2 giorni di pioggia intensa ed i fiumi erano di nuovo lì sugli argini pronti a spargere fango; qualche giorno dopo pioveva ancora ed ho vissuto un attimo della mia vita non troppo simpatico, un liquido rosso cadeva dal mio naso, come fosse acqua, poi per 10 giorni l'acqua l'ho desiderata tantissimo: per lavarmi, per respirare, ma non potevo farne uso e fuori intanto ha piovuto. stamane una doccia (simile alla caduta della pioggia) mi ha fatto di nuovo respirare.
ed eccoci qui... è passato di qua l'anonimo, è successo che il sito è andato in page not found per tutto il giorno del 21 maggio (per causa di blogspot).
ho ascoltato tanti dischi, letto pochissimo per impossibilità; sono stato all'annuale fiera del libro, quasi un rito: qualche anno fa, quando non lavoravo ci passavo 4 giorni filati a sfogliare libri, seguire incontri, rubacchiare qualche libro, mi piaceva... oggi ho perso un po' il gusto... la fiera è diventata internazionale e molto + sterile... cominciano a mancare anche i piccoli editori di nicchia (così a questo giro sono rimasto fregato nella mia ricerca di libri), c'erano i soliti stand inutili e che non c'entrano nulla, tipo microsoft (presentava il proprio e-book con un depliant tristissimo, era lì per farsi pubblicità e basta... unix free youth !)... ho acquistato l'autobiografia di charles mingus uscito per marcos y marcos.
da torino, passava anche il warp magic bus tour, nonostante il mio stato fisico, sono riuscito a farci un salto ed a partecipare (scambiancdo anche qualche chiacchera) all'intervista con steve beckett, boss dell'etichetta inglese, warp... come boss di una roba simile mi aspettavo un tipo + stile dj, rampante ed anche un po' cazzi suoi, invece era un tipico inglese con scarpa da ginnastica, molto curioso del posto in cui si trovava e sul resto... musicalmente cresciuto con gli stessi miei (nostri ?) passi... la serata mi è piaciuta, anche se certe cose meno: un paio di set erano inutili e quasi tutti gli omini suonanti stavano dietro al loro portatile, forse a suonare (?)... un + a phonecia e richard devine un super + ai plaid, loro suonavano ! non in modo classico, ma che roba ! il nuovo ep (p-brane) conferma...
sempre a riguardo di musica mi ha fatto molto piacere sentire il secondo disco dei lo fi sucks, mentre pioveva... anche quello dei giardini di mirò... più di una citazione invece, per il secondo album dei ray daytona & the goo goo bombos: sono la miglior surf garage band in italia... e non vanno troppo verso il revival semmai verso il sodo della buona musica... space age traffic jam, vede pure la copertina messa assieme da winston smith ed ha una buona produzione vinilica a cura della mad driver... hanno impastato ed amalgamato bene il surf strumentale con il garage, se sul primo album avevo qualche critichetta, su queste zero...
una breve citazione che sta girando in questi giorni....
"Mi tocca stringere centinaia di mani, sudate, calde, sporche. E al Sud, addirittura il bacio. Il saluto romano è più pulito. Dovrebbero imporlo le Asl, per evitare contagi".
Maurizio Gasparri, Ministro delle Comunicazioni, su "Sette" del 9 maggio 2002, pagina 89.
sto aproffondendo la mia conoscenza sui blog a livello di impostazione della pagina... per ora sto facendo test, poi applicherò qui un po' di abbellimenti...
il times new roman, il simpatico font standard in windows ed anche sul web... lo trovo insopportabile, la prendo come una questione personale al buon gusto, oramai... dove c'è lo sostituisco... verdana in primis (il font di questo sito), il times new roman è pedante, vecchio, scolastico, formale... diamo un po' di vita ai nostri scritti elettronici, cominciamo dai fonts... ma non dimentichiamo mai le idee, ok ?

sabato, maggio 18, 2002

sul perturbante: il familiare che improvvisamente cambia di senso
4-5-6 giugno 02 - palazzo Tito - Venezia

da:
oggetto: l'anonimo

Non sono un virus, non faccio del male.
Sono chiunque tu riesca immaginare, al contrario di me, tu puoi permetterti di immaginare chi sono; per te non ho contorno, sono un'ombra nella tua mente... un'ombra che prende vita nel momento in cui leggi questo messaggio.
Un'entità che si forma grazie a poche righe...
dal loro contenuto si rivela la mia personalità ma non la mia persona; non ho una faccia, ho tutte le facce che potresti identificare, il mio corpo in questo modo è soggettivo, ma il mio pensiero e qui e lo stai leggendo. Forse sono il riflesso di un tuo ricordo...
Sono un angelo oppure un demone?...sono esaltata o ti sto mettendo alla prova?...mi riconosci? potrei essere un tuo timido affetto?... potrai mai saperlo?
Forse sono un server impazzito, impregnato di forti emozioni umane.
Forse sono un essere umano impazzito dalle forti emozioni.

rispondo all'indirizzo anonimo62@hotmail.com


Guarda il risultato dell'operazione a questo indirizzo: www.criptarecords.it/mailart/perturbante.html
Passaggio

degliocchistanchiegialli;
(troppotempohannovistoscorrere)
unafrontedecoratadanerifili;
(avolteleacquedeltemposonoimpure)
laboccaserratadaparoletroppotaglienti
sepronunciate

nelnerodegliocchi
corollediprofondoniente
enullacoscienti

ungermediluceinterna
imminente
offuscailnerorendendoloopaco
lapupilla…inerte

lunedì, maggio 13, 2002

"gli scriventi latitano...ma nel mio caso un motivo c'è, e più che valido: mi sbattono fuori appena faccio una scoreggia.
non ho niente di particolare da scrivere, non mi sta succedendo niente di particolare. a parte ieri, quando uno dei barboni di trento ha voluto colpirmi con la sua sporta di plastica. stavo camminando tra le bancarelle del mercato, e lui stava venendo nella mia direzione con il suo sorriso stampato. proprio perchè sorrideva l'ho guardato, senza nesssuna espressione sul viso mi pare...arrivato alla mia altezza, lui senza dire niente mi ha voluto colpire con il sacchetto (pieno ) che aveva in mano, e l'avrebbe fatto, se non mi fossi spostata in tempo! mi è venuto in mente che un'altra volta a bologna al parco un vecchio fricchettone vagabondo si è imbestialito contro di me, accusandomi di voler fare la figlia dei fiori, urlandomi contro di bo e di vacca, perchè a quanto pare la mia sola presenza gli aveva scatenato un raptus!
a trento c'è stato il filmfestival della montagna e dell'esplorazione, una buona scusa per fare una scorpacciata di cinema una volta anche gratis.
ho visto un film sugli uccelli migratori (titolo francese Le peuple migrant) , girato anche con l'ausilio di un ultraleggero con cui venivano seguiti gli uccelli; fantastico, ma non mi è piaciuta la musica di stile new age, inserita secondo me per riempire, vista la mancanza di diqaloghi...almeno in senso strettamente umano.
un altro film da segnalare per la cura con cui è stato fatto è Barnabo delle montagne, tratto dal libro di Buzzati. il libro è tra i miei dieci preferiti, penso, e il film non ha deluso. la montagna descritta è cupa, nebbiosa, piena di presenze tra le rocce, uno sparo, del fumo la sera che si confonde con la nebbia, ma barnabo la ama ed è qui che vuole stare, nonostante la solitudine!
poi due documentari sulla salita all' Everest, uno del 53 e l'altro del 93, utile per capire lo stato delle cose.
infine, un filmato francese per la tivù sullo spinoso problema del turismo di massa in montagna e le sue conseguenze sul delicato ambiente alpino.
E per rimanere in argomento...è stato deciso(attraverso la concertazione della provincia, del kazzone di lunardi e i rappresentanti di categoria) di costruire una superstrada attraverso la valdastico.sono inkazzata nera, la strada viene costruita solo per gli interessi degli industrialotti veneti, per fargli avere uno sbocco verso il brennero e l'autostrada che verrà inondato di tir, peraltro molto nocivi per la sicurezza stradale. Già una volta lungo la valsugana (trento - padova), ho visto il corpo di una volpe...e ci sono rimasta molto male..
news, l'assassinio di Fortuyn in olanda. mia mamma è olandese e quindi ci ha toccato di più. un commento a caldo di mia zia: era incredula, in olanda nessuno era mai stao ucciso per le sue idee. Figurarsi che nell'ultimo periodo alcuni intellettuali cercano addirittura di ridimensionare e capire l'integralismo islamico...
volevo farvi notare come i media abbiano (ancora!)dato una versione distorta dei particolari del caso: secondo voi così a occhio era veramente così un gran fascistone? Ma come può un fascista convinto essere omosessuale?
scrivete...."
-- linda baldin [postato da fabio per motivi tecnici] --

giovedì, maggio 09, 2002

e poi ritorno da te.
eccoci qua, passa il tempo... e scende la pioggia... per la cronaca sono appena stato lavato da uno stronzo di automobilista che ha centrato in pieno una pozzanghera...
ho visto un po' di cose in questi ultimi giorni... ho visto la fine del libro uto di andrea de carlo (ultimo libro che mi ero prefissato di leggere di questo autore): uhm... uto è bello stimolante sino a 3/4, il finale è un po' na merda... cioè lascia un po' sul ma.... evito di leggere l'ultimo: pura vida...
ora ho da avventurarmi sulla biografia di john belushi, e son curioso... ho ricevuto un paio di fanzine, ma le ho solo sfogliate: cagnara e nessuno schema, ne riparleremo tra qualche settimana...
ho visto dal vivo i notwist con spalla styrofoam a bologna... uhm... il secondo ha suonato per primo col suo laptop di mela... un po' ostico, mi aspettavo qualcosa di + facile, è un belga e suona in questo tour anche le basi dei crucchi no twist che sono proprio brutti... però il bassista si presenta con maglia dei motorhead e ciuffo alla misfits
i passati punk... eh... concerto medio... i pezzi sono quelli degli ultimi 2 dischi, ritoccati, però a parte il fatto che il pubblico li consce bene, non prendono un granche, almeno a me... ho visto sulle mie labbra, un film francese, appena uscito, conta di una segretaria non di carriera che si avventura nel mondo di un ex galeotto,
ha una certa tensione data dall'evoluzione dei fatti, tanto che mi batteva il cuore un po' + veloce del normale, mentre lo vedevo, però ha i toni del film francese di oggi, per cui piacevole ma melanconico...
mancano le recensioni stavolta... si... non so bene di cosa parlare, sto evitando l'acquisto di dischi per ora... pensateci un po' voi... però ho ascoltato con un ritardo di 4 anni il disco di reimx degli einsturzende neubauten: ottimo... i vari remissatori rendono allegri questi crucchi perfrormers...

sul sito della mini tra qualche tempo compariranno un po' di foto, fatte da me e da latri a concerti o in situazioni interessanti...
c'è un guestbook o messageboard della mini, andateci sopra e scrivete, può essere il primo modo per scrivere la vostra versione della mini... senza troppo impegno...
latitano gli altri scriventi della mini, nonchè feedbacks dai lettori... ma....