sabato, luglio 31, 2004

il passato weekend passato in friuli ha portato ristoro. il festival shagoo shagoo si è rivelato un bel posticino tra le montagne carsiche in mezzo a pini e al verde. il festival in se, è semplicemente un gruppo di amici appassionati musica ed etica nel fare le cose, non era l'occasione del grande evento con mega folle e c. osoppo, è tutta un altra faccenda, rispetto al posto dove vivo: dal luogo alla gente si sta in un clima più rilassato e non è un situazione solamente legata al festival: vedere il largo letto sabbioso del fiume tagliamento attorniato dal verde e non dai fabbriconi grigi, da il senso di un posto in cui la natura è ancora lì a farsi rispettare, ed in qualche modo l'etica dello shagoo sta lì in mezzo. il lato musicale ha dominato il tutto con quasi 12 ore di concerti per dì ! (per me: troppe). molti dei gruppi che hanno suonato provengono dal cosidetto underground, cioè sconosciuti e nuovi, sono il panorama di quello che sarà il domani all'interno del calderone della nostrana musica indipendente nelle più varie forme; non ho trovato gruppi particolarmente originali: non mi aspettavo rivoluzioni musicali.
in quel luogo ho finalmente recuperato: inzirli, il libretto scritto da max mauro: la storia del gruppo punk furlano in cui cantava nella metà degli anni 90; un libro che si aggiunge agli altri sull'esperienza del punk e dell'autogestione (di cui parlavamo in un post + di un mesetto fa: guardate l'archivio!), parole schiette, legati ai fatti di cantare in gruppo e cantare in dialetto friulano (furlano), in un gruppo punk. max mauro ha recentemente scritto, in friulano una storia su radio onde furlane (storica emittente libera), ahime' il libro non ha traduzione in italiano...

martedì, luglio 27, 2004

Linda scrive :
"Se non mi preoccupassi di offendere qualcuno, comincerei con una bella bestemmia.
Qualcuno mi spieghi perchè per la mia persona l'amore vada di pari passo con la sofferenza, con questo continuo, angosciante morso al mio già calpestato cuore. Quando so bene, da esperienze passate, di essere perfettamente in grado di provare felicità e serenità.
Eppure adesso come adesso arrivo a maledire il momento nel quale la mia e la sua strada si sono incrociate.
Non sono felice. Primo, soffro atrocemente la mancanza, mi sveglio sola e inkazzata nel mio letto e l'artiglio continua a ferirmi tutto il giorno.
Secondo, sto male per la piccola cosa. In un locale ci passano vicino alcune ragazze e vengo a sapere che lui è stato a letto con qualcuna di loro. Al momento, nemmeno si salutano.
Intendiamoci, niente in contrario alla promiscuità. Ma non in questa squallida atmosfera di non - amore e menefreghismo!
Penso: un domani potrei essere anch'io una delle ragazze.
E allora, nemmeno dovrei averla cominciata, la storia d'amore (amore?).
Era molto tempo che era sola, forse sono troppo affamata.Devo darmi una calmata, ma non è facile arrestare la tempesta che mi erompe da dentro.
Cerco di interpretare il mio malessere come terrore che il sentimento che nutro e che mi è già affiorato alle labbra non sia contraccambiato!
Vorrei essere felice e rendere felice che mi è al fianco ora, ma con il mio umore nero mi comporto male e aggiungo casini ai casini...
I am lonely, you are lonely
we're all lonely
we can only make mistakes...

martedì, luglio 20, 2004

venerdì, luglio 16, 2004

nel tempo libero, in questo periodo, sono solito andare per concerti. più che altro, perchè il luogo in cui sto, in questo periodo propone parecchia musica dal vivo: un caso da annali: l'estate del 2003, quella più calda degli ultimi 2 secoli; l'estate del 2004, quella con il maggior numero di concerti a torino. in una settimana, ho visto suonare: rapture, belle & sebastian, zu + ex, !!!, stooges, blonde redhead, ikara colt. come solito, ogni volta affronto la serata con partecipazione sino all'esecuzione dei primi 5 pezzi, poi la mia attenzione verso chi è sul palco diminuisce: è un fenomeno costante da qualche anno, l'intensità della musica, per me dura poco, si esprime tutto nelle frazione di poche canzoni. questa settimana, ci sono state delle eccezioni, alla mia breve "resistenza". sarà che gli stooges, sono un evento unico, da vedere dal vivo, soprattutto perchè hanno suonato brani dai loro primi due album ! negli altri casi: (belle & sebastian, blonde redhead e ikara colt), mi ha appassionato seguire come i gruppi stavano sul palco e come hanno arrangiato le canzoni dal vivo.
12 anni, di frequenza sotto il palco con qualche passaggio sopra il palco: a volte penso sia ora di ritirarmi a vita privata, ma alla fine il richiamo del rock n roll è quella cosa che mi mantiene in sanità durante le 8 ore di lavoro (ora), per cui stasera andrò a vedere girls in hawaii e jennifer gentle allo spaziale.
"i've got the fever, for rock n roll !"
 
vita mea, mors tua.
il mio affetto per il genere umano, rasenta il fondo. lo so il problema sono io, ma i don't care about you: fuck you !

mercoledì, luglio 14, 2004

THE TRUMAN SHOW VOL. 2,1
consumi culturali ci segnala:
il signor attivissimo ha recensito / dato delucidazione su gmail, per cui aggiorniamo l'argomento truman show.

martedì, luglio 13, 2004

e venerdì ho visto la prima stella cadente dell'anno.
e non fa caldo.
direi che, per questa estate, non ci si lamenta.

mercoledì, luglio 07, 2004

io sono brevettato
io sono brevettato
io sono brevettato
...ripetuto per 6 miliardi di volte.

l'ufficio brevetti si è vista recapitare la richiesta singolare di brevettare il corpo umano: qualche buontempone o uno scienziato pazzerello non aveva altro modo per impiegare il proprio tempo ? no, leggete qui, e poi proseguite.
microsoft corporation ha fatto brevettare il nostro corpo: ha un progetto per integrare le tecnologie informatiche sull'uomo tramite le caratteristiche dello stesso.
2 pensieri / riflessioni mi vengono subito alla mente:
uno - non sarà davvero più possibile vivere senza le tecnologie, ragionare da soli, sviluppare la propria intelligenza, essere esseri umani.
due - se il sistema informatico che indosseremo (o sarà trapiantato nel corpo ?) andrà in errore, o se il nostro corpo fisiologicamente non starà bene, cosa faremo: un riavvio ? una disinstallazione ?

non siamo dll
non siamo dll
non siamo dll
...ripetuto per 6 miliardi di volte.